La cena di Pitagora

A San Ponzo, un piccolo borgo nel comune di Ponte Nizza, in Oltrepò Pavese, ha sede l’associazione vegetariana “La cena di Pitagora”.

L'associazione, che prende il nome dal titolo del libro di Erica Joy Mannucci, si pone l’obiettivo
di promuovere un’alimentazione vegetariana e vegana nel rispetto degli animali e dell’ambiente.

Ogni fine settimana i soci (è possibile associarsi in sede), nella sala o in cortile all’ombra del pergolato potranno assaggiare, prenotando con un giorno d'anticipo, il “menù gentile”, un’interessante degustazione di quattro portate, rivolta non solo a vegetariani e vegani ma anche a chi ha il semplice desiderio di mangiare cibi genuini provenienti da agricoltura biologica, prodotti stagionali e locali, senza rinunciare al gusto.

“La cena di Pitagora” ha sede in una tipica cascina dei primi del novecento, parzialmente ristrutturata, dove si respira un’aria d'altri tempi. L’edificio si affaccia su un cortile di ghiaia con il suo orto-giardino inserito nelle grandi fioriere in mattoni, sopra il quale un pergolato offre riparo nelle assolate giornate estive. Nella sala accogliente si svolgono le attività dell’associazione, che comprenderanno corsi, conferenze, dibattiti, presentazioni di libri.

Una piccola biblioteca è a disposizione di chi vuole documentarsi e raccogliere informazioni
sulla cucina e l'alimentazione vegetariana e vegana e, in generale, sulle tematiche animaliste
ed ecologiste.

Gli spazi dell’associazione sono il luogo ideale per organizzare ricevimenti, feste, aperitivi, buffet vegetariani e vegani.
Anche i piccoli e medi gruppi che svolgono attività in linea con lo spirito dell’associazione, troveranno nella "stanza dell'Olmo" uno spazio ideale per ritiri di meditazione, seminari e convegni.

La cascina ospita inoltre un Bed & Breakfast, una camera doppia con bagno privato e un'altra comunicante con tre letti singoli, per coloro che vogliono trascorre qualche giorno di ozio tra le colline della valle Staffora.